ABC DELLA SOSTENIBILITÀ

Carbonfootprint

La carbon footprint è una misura che esprime in CO2 equivalente il totale delle emissioni di gas effetto serra (greenhouse gas) associate direttamente o indirettamente ad un prodotto, un’organizzazione o un servizio. In conformità al Protocollo di Kyoto, i gas ad effetto serra da includere sono: CO2 (anidride carbonica), CH4 (metano), N2O (protossido d’azoto), HFCs (idrofluorocarburi), SF6 (esafloruro di zolfo), PCFs (perfluorocarburi). La tCO2e (tonnellata di CO2 equivalente) permette di esprimere l’effetto serra prodotto da questi gas in riferimento all’effetto serra prodotto dalla CO2 considerato pari a 1. La misurazione della carbon footprint di un prodotto o di un processo richiede l’individuazione e la quantificazione dei consumi di materie prime e di energia nelle fasi selezionate del ciclo di vita dello stesso. Le aziende, oltre a condurre l’analisi e la contabilizzazione delle emissioni di CO2, si impegnano a definire un sistema di carbon management finalizzato all’identificazione e realizzazione di quegli interventi di riduzione delle emissioni, economicamente efficienti, che utilizzano tecnologie a basso contenuto di carbonio.

– Fonte: MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA

La carbon footprint rappresenta il primo passo di carbon assessment propedeutica all’avvio di processi di carbon management (riduzione e compensazione di CO2) e di carbon communication.

Perché calcolare la Carbon Footprint. Rappresenta uno strumento per quantificare e localizzare le fonti di emissione, conoscere la propria carbon intensity, analizzare le opportunità di miglioramento, avere un riferimento per confrontare le proprie performance con possibili competitors.

Come calcolare la Carbon Footprint. Diversi sono gli approcci proposti per il processo di contabilità e di calcolo dell’impronta di carbonio; esistono alcune norme volontarie di riferimento quali il GHG PROTOCOL CORPORATE STANDARD, e le norme internazionali ISO 14064-1 per gli inventari GHG di organizzazione e ISO14067 per la quantificazione della carbon footprint di prodotto.

La norma ISO14067 definisce principi, requisiti e linee guida per la quantificazione della carbon footprint di prodotto, basandosi su strumenti metodologici espressi da standard internazionali di riferimento per LCA (Life Cycle Assessment) concentrandosi sulla sola categoria di impatto GWP (Global Warming Potential).

La norma ISO14064-1 è lo standard internazionale di riferimento per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di gas effetto serra di un’organizzazione (GHG inventory). L’applicazione di questo standard è funzionale all’adozione di una politica aziendale di riduzione di CO2, la quale oltre a comportare vantaggi e risparmi economici, è finalizzata a soddisfare le esigenze ambientali sempre più impellenti.

Il GHG PROTOCOL CORPORATE STANDARD (GHG Protocol) fornisce requisiti e linee guida per le aziende e altre organizzazioni che preparano un inventario delle emissioni di GHG (GHG inventory). È stato progettato con l’obiettivo di aiutare le aziende a preparare un inventario dei gas serra che rappresenti un resoconto vero ed equo delle loro emissioni attraverso l’uso di approcci e principi standardizzati; fornisce informazioni che possono essere utilizzate per costruire una strategia efficace per gestire e ridurre le emissioni di gas serra, aumentare la coerenza e la trasparenza nella contabilità e rendicontazione GHG.

– Fonte GREENHOUSE GAS PROTOCOL

ISCRIVITI ALLA MAILING LIST
DEL NOSTRO MAGAZINE

per restare sempre aggiornato sui temi della CSR