CSR MAGAZINE

Un modello di business sostenibile: il coinvolgimento degli stakeholder nelle decisioni del board

Adottare oculate politiche sostenibili rappresenta un grande passo verso l’innovazione e il futuro della propria azienda, coinvolgere i propri stakeholder nel processo decisionale lo è ancora di più. Sono veramente molti i motivi per adottare fin da subito un modello di business sostenibile che veda gli stakeholder divenire parte attiva anche nel processo decisionale.

Le aziende sono chiamate a essere sempre più consapevoli di non poter operare in modo fine a sé stesso. Occorre iniziare a guardare con maggiore regolarità oltre le proprie priorità e a quelle degli azionisti. Certo, il valore per gli azionisti è fondamentale, ma è importante capire come anche questo sia collegato e influenzato dal valore che le aziende creano per i loro clienti, fornitori, dipendenti e comunità, cioè per i loro stakeholder.

Gli azionisti sono stakeholder

Anche perché, anche gli azionisti sono stakeholder. E il modo in cui un’azienda interagisce con clienti, fornitori, ecc. determina, in gran parte, il valore che un’azienda assume agli occhi sia degli stakeholder sia degli azionisti. Prendere coscienza di questi aspetti, aiuta a conoscere meglio il contesto in cui si opera, le priorità di ogni stakeholder e le proprie, nonché a favorire una collaborazione più concreta, duratura e incisiva a tutti i livelli della catena, generando valore.

Secondo un report tracciato dal World Business Council for Sustainable Development di concerto con DNV, però, ancora oggi il coinvolgimento degli stakeholder a livello del Board è ancora molto limitato. Tocca alla dirigenza coinvolgere maggiormente gli stakeholder e al consiglio di amministrazione adottare un atteggiamento più attivo.

Legame tra azienda e stakeholder

Il coinvolgimento aiuta le aziende a identificare con più precisione e coscienza i principali rischi per l’ambiente, quelli sociali e quelli di governance, insomma i rischi Esg. Inoltre, le valutazioni in questo senso possono aiutare a comprendere meglio il punto di vista degli stakeholder e, quindi, favorire una collaborazione ancora più attenta e orientata a un modello di business sostenibile.

Come sottolineato dal World Business Council for Sustainable Development, le aziende che riescono a riconoscere il legame tra le proprie azioni e gli stakeholder riescono a guardare oltre le sole esigenze degli azionisti. Oggi come oggi, però, sono ancora in pochi a pensarla così. È necessario un cambio di mentalità che permetta di trainare il cambiamento e portare tante aziende verso una visione più condivisa, coerente e cosciente della sostenibilità.

Creare valore sul lungo periodo

Iniziare a coinvolgere gli stakeholder nelle decisioni del board permette di accrescere la fiducia reciproca e lavorare maggiormente per obiettivi e intenti comuni, così come intraprendere un percorso di crescita che sia ancora più sostenibile, per l’oggi così come nel lungo periodo. Insomma, oggi i modelli di business sostenibili dipendono sempre più dalla qualità delle relazioni che si instaurano con i propri stakeholder.

Sia chiaro, nel processo decisionale saranno da coinvolgere gli stakeholder ritenuti fondamentali per la propria crescita e il proprio sviluppo sostenibile. È importante scegliere con cura e conoscere al meglio i propri “compagni di viaggio” più stretti, affidandosi a report di sostenibilità che permettono di valutarne il valore e le caratteristiche, così da limitare i rischi e prendere le decisioni migliori per tutti.

Resistere meglio agli urti

Al momento, però, la cultura aziendale sembra rappresentare uno dei principali ostacoli a un efficace coinvolgimento degli stakeholder. Cambiare questo punto di vista e prevedere delle direttive aziendali per il coinvolgimento è fondamentale. Lo hanno dimostrato anche i fatti. Durante la pandemia da Covid-19, infatti, le aziende con legami forti con i propri stakeholder sono quelle che hanno retto meglio l’urto.

Insomma, prendere consapevolezza del valore dei propri stakeholder e coinvolgerli nelle decisioni del board permette di limitare i rischi ed esplorare nuove opportunità per la creazione di valore a lungo termine. Il tutto, vedendo anche crescere un reciproco riconoscimento e rafforzando l’integrazione verso la ricerca di un valore aggiunto che favorisca la crescita sostenibile di tutte le parti in causa.

kore

Il nuovo Dlgs nazionale italiano e la Direttiva 2022/2464 del Parlamento Europeo

Leggi l'articolo

Investire nel futuro: vantaggi economici della finanza sostenibile

Leggi l'articolo

ISCRIVITI ALLA MAILING LIST
DEL NOSTRO MAGAZINE

per restare sempre aggiornato sui temi della CSR

Indirizzo Email(Obbligatorio)
Consenso(Obbligatorio)